La Biblioteca più bella del mondo

01 Feb La Biblioteca più bella del mondo

Tianjin Binhai Biblioteca,Descrizione testuale fornita dagli architetti. 

MVRDV in collaborazione con gli architetti locali TUPDI ha completato la Tianjin Binhai Library, un centro culturale di 33.700 m2 con un auditorium sferico luminoso attorno al quale si estendono le librerie dal pavimento al soffitto. La scaffalatura ondulata è il principale dispositivo spaziale dell’edificio e viene utilizzata sia per incorniciare lo spazio e creare scale, posti a sedere, il soffitto a strati e persino le persiane sulla facciata. La Biblioteca di Tianjin Binhai è stata progettata e costruita in un tempo record di soli tre anni a causa di un programma serrato imposto dal comune locale. Accanto a molte sale stampa offre spazio per 1,2 milioni di libri.

Risultati immagini per Biblioteca Tianjin Binhai

La biblioteca è stata commissionata dal comune di Tianjin Binhai e si trova nel centro culturale del distretto di Binhai a Tianjin , una metropoli costiera alle porte di Pechino, in Cina. La biblioteca, adiacente ad un parco, fa parte di un gruppo di cinque edifici culturali progettati da un gruppo internazionale di architetti tra cui Bernard Tschumi Architects, Bing Thom Architects, HH Design e MVRDV. Tutti gli edifici sono collegati da un corridoio pubblico sotto una tettoia di vetro progettata da GMP. All’interno del
masterplan GMP MVRDV ha ricevuto un volume rigoroso all’interno del quale è stato concentrato tutto il design.

Risultati immagini per Biblioteca Tianjin Binhai

La massa dell’edificio si espande verso l’alto dal sito ed è “forata” da un auditorium sferico al centro. Scaffali sono disposti su entrambi i lati della sfera e agiscono come tutto, dalle scale ai posti a sedere, anche continuando lungo il soffitto per creare una topografia illuminata. Questi contorni proseguono anche lungo le due facciate completamente in vetro che collegano la biblioteca al parco esterno e al corridoio pubblico interno, che fungono da persiane per proteggere l’interno dall’eccessiva luce solare creando allo stesso tempo un interno luminoso e uniformemente illuminato.

Risultati immagini per Biblioteca Tianjin Binhai

“L’ interno della Biblioteca di Tianjin Binhai è quasi una caverna, una libreria continua. Non potendo toccare il volume dell’edificio abbiamo “arrotolato” l’auditorium a forma di palla richiesto dal brief nell’edificio e l’edificio ha semplicemente fatto spazio per esso, come un “abbraccio” tra media e conoscenza “afferma Winy Maas, co-fondatore di MVRDV. “Abbiamo aperto l’edificio creando un bellissimo spazio pubblico all’interno; un nuovo salotto urbano è il suo centro. Le librerie sono grandi spazi per sedersi e allo stesso tempo consentono l’accesso ai piani superiori. Gli angoli e le curve hanno lo scopo di stimolare diversi usi dello spazio, come leggere, camminare, incontrarsi e discutere. Insieme formano l’occhio dell’edificio: vedere ed essere visti. ”

Risultati immagini per Biblioteca Tianjin Binhai

L’edificio a cinque piani contiene anche ampie strutture educative, disposte lungo i bordi degli interni e accessibili attraverso lo spazio principale dell’atrio. Il programma pubblico è supportato da spazi di servizio sotterranei, archiviazione di libri e un ampio archivio. Dal piano terra i visitatori possono facilmente accedere alle aree di lettura per bambini e anziani, l’auditorium, l’ingresso principale, l’accesso a terrazze ai piani superiori e il collegamento con il complesso culturale. Il primo e il secondo piano sono costituiti principalmente da sale di lettura, libri e aree lounge, mentre i piani superiori includono anche sale riunioni, uffici, sale computer e audio e due cortili sul tetto.

Risultati immagini per Biblioteca Tianjin Binhai

 

La libreria è il progetto di traccia veloce più veloce di MVRDV fino ad oggi. Ci sono voluti solo tre anni dal primo schizzo all’apertura. A causa della data di completamento data, lo scavo del sito ha immediatamente seguito la fase di progettazione. Il rigido programma di costruzione ha costretto a lasciare cadere una parte essenziale del concetto: l’accesso agli scaffali superiori dalle stanze poste dietro l’atrio. Questo cambiamento è stato effettuato a livello locale e contro i consigli di MVRDV e l’accesso agli scaffali superiori è attualmente impossibile. La visione completa della biblioteca potrebbe essere realizzata in futuro, ma fino ad allora le lastre di alluminio perforate stampate per rappresentare i libri sugli scaffali superiori. La pulizia viene effettuata tramite funi e ponteggi mobili.

 

Risultati immagini per Biblioteca Tianjin Binhai

 

Dalla sua apertura, il 1 ° ottobre 2017, l’edificio è stato un grande successo nei media e nei social media cinesi; le recensioni lo descrivono come un “oceano di libri” (CCTV) e la “biblioteca più bella della Cina” (il Bund). I commenti sui social media definiscono l’edificio un “mare di conoscenze”, “Super Sci-Fi” o semplicemente “L’occhio”. Soprattutto, è chiaro che il popolo di Tianjin ha abbracciato il nuovo spazio – e che è diventato il salotto urbano che avrebbe dovuto essere.

Risultati immagini per Biblioteca Tianjin Binhai

La Biblioteca Tianjin Binhai è stata costruita secondo l’etichetta di efficienza energetica cinese Green Star e ha raggiunto lo status di due stelle. MVRDV ha collaborato con Tianjin Urban Planning and Design Institute (TUPDI), ingegneri strutturali Sanjiang Steel Structure Design, TADI interior architects e Huayi Jianyuan lighting design. È il secondo progetto MVRDV realizzato a Tianjin dopo il TEDA Urban Fabric, completato nel 2009.

Scheda tecnica del progetto :

  • architetti

    MVRDV , Tianjin Urban Planning and Design Institute
  • Posizione

    Tianjin, Cina
  • La zona

    33700.0 m2
  • Anno del progetto

    2017
  • fotografie

    Ossip van Duivenbode
  • Team di design

    Winy Maas, Jacob van Rijs, Nathalie de Vries con Wenchian Shi, María López Calleja, Kyosuk Lee, Sen Yang, Marta Pozo, Chi Li, Ray Zhu, Ángel Sánchez Navarro, Daehee Suk, Guang Ruey Tan, Xichen Sun, Michael Zhang, Mariya Gyaurova, Jaime Dominguez Bálgoma, Antonio Luca Coco, Costanza Cuccato, Matteo Artico e Tomaso Maschietti
  • Concept Design

    Winy Maas, Jacob van Rijs, Nathalie de Vries con Renske van der Stoep, Martine Vledder, Kyosuk Lee, Gerard Heerink, Chi Li, Francisco Pomares, Nicolas Lee, Claudia Bode, Sharon Sin, Jaap Baselmans, Herman Gaarman, Hui Hsin Liao, Antonio Luca Coco, Costanza Cuccato, Matteo Artico e Tomaso Maschietti
  • Co-architetto

    Istituto di pianificazione e progettazione urbana di Tianjin (TUPDI), Tianjin, Cina
  • Ingegneri strutturali

    Sanjiang Steel Structure Design
  • Architetto d’interni

    Architetti d’interni TADI
  • Progettazione illuminotecnica

    Huayi Jianyuan lighting design

 

 

 

Condividi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.