La Nuova Stazione Alta Velocità,Napoli Afragola

Nuova Stazione Alta Velocità

06 Giu La Nuova Stazione Alta Velocità,Napoli Afragola

Il progetto della stazione, dell’architetta Zaha Hadid, è stato presentato ufficialmente il 4 novembre 2003. La nuova stazione è stata paragonata in ambito ferroviario alla porta partenopea dell’alta velocità-alta capacità a Napoli in quanto accoglierà tutti i treni ad alta velocità che, non concludendo la propria corsa nel capoluogo campano, saranno diretti verso altre città e dunque non fermeranno nella stazione di Napoli Centrale. Accoglierà inoltre i treni del trasporto pubblico locale, ivi compresi quelli della metropolitana regionale, e quelli della Circumvesuviana.

Risultati immagini per stazione afragola

I lavori, inizialmente, dovevano terminare nel 2008, poi però il termine previsto fu rimandato al 2011. Nel 2011 i lavori non terminarono e nel 2012 addirittura furono sospesi per assenza fondi.

All’inizio del 2014 fu pubblicato un bando che prevedeva, dall’aggiudicazione dei lavori, il termine di questi ultimi entro 18 mesi. L’assegnazione provvisoria dei lavori è avvenuta nel novembre dello stesso anno, ed a febbraio 2015 i lavori ripresero.

La stazione è stata inaugurata il 6 Giugno 2017, il servizio regolare viaggiatori inizia col cambio d’orario estivo del 11 Giugno 2017.

Risultati immagini per stazione afragola

La nuova stazione di Napoli Afragola è come un ponte sopra i binari.

L’idea del ponte nasce dalla considerazione di allargare la passerella, necessaria per collegare le varie banchine, fino a trasformarla nella principale galleria passeggeri della stazione, cuore pulsante della nuova area destinata a essere riqualificata e valorizzata. Il ponte assicura altre sì la connessione del territorio evitando che la ferrovia diventi un elemento di discontinuità e lega le due fasce del parco che si estendono sui lati dei binari creando un effetto di continuità tra l’area delimitata dall’anello viario e il paesaggio circostante.

 

Gli accessi alla stazione, sistemati sulle estremità est e ovest del ponte, permettono di raccogliere e incanalare i flussi della clientela attraverso le aree commerciali verso il nodo centrale della sala passeggeri, dove sono sistemate la biglietteria e le sale d’aspetto. La sala principale è stata progettata per essere come un grande atrio luminoso che facilita la visuale verso le piattaforme dei binari in basso e il centro commerciale della stazione in alto. La stazione Napoli Afragola è progettata anche con un occhio rivolto all’ambiente; infatti sulla galleria è prevista una vetrata di oltre 5 000 m² con shader al fine di permettere una diffusione controllata della luce solare diretta. Nell’area in cui sorgerà la stazione, oltre alla galleria commerciale, si prevede la realizzazione anche di un parco naturalistico tecnologico, di attrezzature per lo sport e di un grande centro espositivo.

Risultati immagini per stazione afragola

La Nuova Stazione Alta Velocità Napoli – Afragola, concepita da Zaha Hadid, si annuncia come una nuova porta per la città.

Il progetto – fulcro del nuovo parco naturalistico-tecnologico mirato alla riqualificazione ed alla valorizzazione dell’area con laboratori ad alta tecnologia, centri per la sperimentazione agricola, attrezzature per lo sport e un grande centro espositivo – è basato su un ponte sopra ai binari, un percorso entro un volume di calcestruzzo e vetro, che assomma due principali funzioni: in primo luogo, rappresenta una passerella necessaria per il collegamento delle varie banchine, infine crea un effetto di continuità tra il territorio e la ferrovia, legando le due fasce del parco che si estendono sui lati dei binari.

Immagine correlata

Alle estremità est e ovest del ponte sono stati collocati i due accessi alla stazione, con il preciso scopo di convogliare i flussi dei viaggiatori, che attraversando le aree commerciali giungono alla sala passeggeri che rappresenta un nodo centrale. Essa è infatti pensata come un grande atrio, connesso visivamente con il paesaggio circostante attraverso ampie vetrate, dal quale si possono raggiungere la sovrastante area commerciale e i binari in basso.

Risultati immagini per stazione afragola

Il sistema delle aperture è stato progettato secondo criteri bioclimatici: a sud nella stagione invernale la luce solare penetra direttamente attraverso le vetrate basse del centro passeggeri, in estate l’incidenza dei raggi solari sulle vetrate a sud è differente e questo consente una riduzione dell’irraggiamento pur restando l’apertura controllata verso la luce del nord.

La parte esterna della galleria è stata realizzata in materiale metallico con il sistema delle vetrate “a filo” con il rivestimento esterno.

http://www.zaha-hadid.com

Condividi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.