Bologna Design Week 2016, creatività e mondo produttivo

04 Ago Bologna Design Week 2016, creatività e mondo produttivo

Anche quest’anno appuntamento a Bologna per il Bologna Design Week 2016

Per la seconda edizione del Bologna Design Week 2016, design e creatività, formazione e mondo produttivo si incontrano a Bologna.

Da mercoledì 28 settembre a sabato 1 ottobre 2016 Bologna Design Week 2016, con due giorni di preview lunedì 26 e martedì 27 settembre un ricco programma di eventi culturali, mostre e design talks andrà in scena nei palazzi storici della città – da Palazzo Pepoli, Museo della Storia di Bologna, a Palazzo Isolani, dal Teatro Anatomico dell’Archiginnasio all’ex Ospedale dei Bastardini e al Palazzo Hydra, da Palazzo Zambeccari a Palazzo De’ Toschi, da Galleria Cavour all’ex Atelier Corradi – e invaderà gallerie e showroom con percorsi tematici che animeranno la città per una settimana dedicata alle culture del progetto e alle industrie culturali e creative.

  • Scatto Libero. Dino Gavina, per il design”, a cura di Elena Brigi e Daniele Vincenzi;
  • Miniature Exhibition – 100 sedute classiche”, a cura di Vitra;
  • Amare Gio Ponti”, proiezione del mediometraggio per la regia di Francesca Molteni;
  • Dissezioni del quotidiano”, con Alberto Meda, Marco Zanuso jr. e Marco Zito;
  • Play Design”, mostra dei vincitori del concorso internazionale delle Città Creative UNESCO;
  • A’ Design Award & Competition”, mostra dei vincitori 2015-2016;
  • Fashion & Design”, a cura di Lorena Zuniga e BDW;
  • Wearabil_IT”, simposio internazionale a cura dell’Università di Bologna.

CHE COS’È Bologna Design Week

Bologna Design Week è una manifestazione internazionale, dedicata alla promozione della cultura del design a Bologna, che si inscrive nella rete delle realtà che si occupano di design dei processi e di valorizzazione del territorio.

Bologna Design Week è un evento culturale che mappa la creatività diffusa, attivando collaborazioni inedite tra istituzioni, imprese, progettisti, università, enti di ricerca, associazioni e privati.
Il processo di mapping avviene attraverso principi di co-design, di progettazione partecipata e tutti i dati sono open-source, pubblicati sul sito
bolognadesignweek.com.

Per una settimana, in concomitanza con CERSAIE, Bologna Design Week coinvolgerà antichi palazzi della città, gallerie e location inedite, che verranno riconfigurati per accogliere mostre, workshop, esposizioni, presentazioni di volumi, conferenze e design talks, aperti al pubblico, e per riunire le eccellenze culturali, produttive, distributive e creative del territorio, e non solo, in un sistema integrato di comunicazione che permetta l’attivazione di sinergie tra industria, cultura e creatività.

Una seconda edizione che si annuncia ricca di novità e contenuti.

Il Museo della Storia di Bologna accoglierà nella corte monumentale di Palazzo Pepoli, “Miniature Exhibition – 100 sedute classiche”, a cura di Vitra, l’allestimento delle miniature delle sedute storiche, icone del design; mentre al piano ammezzato l’omaggio espositivo “Scatto Libero. Dino Gavina, per il design”, a cura di Elena Brigi e Daniele Vincenzi, proporrà alcuni contenuti della mostra “Dino Gavina Lampi di design”, ospitata nel 2010 al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, e concepita all’epoca come una piattaforma di indagine aperta al futuro.

Oggi, come allora, si riconferma l’attualità del lavoro di Gavina e di quanti lo hanno affiancato, generando spunti di riflessione sui parametri del premio a lui dedicato: invenzione, innovazione, identità e internazionalizzazione.
I
l Premio intitolato a Dino Gavina, infatti, fortemente voluto dall’Università di Bologna per sensibilizzare la collettività ad una ritrovata consapevolezza nei confronti della memoria e del ruolo di “inventore-anticipatore-innovatore” svolto a livello internazionale da Dino Gavina verrà lanciato nella serata del 26 settembre e premierà biennalmente designer, aziende e attività commerciali che si saranno distinte per avere promosso il proprio lavoro attraverso il design.
Infine Palazzo Pepoli sarà anche teatro della proiezione del mediometraggio
“Amare Gio Ponti”, per la regia di Francesca Molteni.

Gli ambienti settecenteschi di Palazzo Isolani accoglieranno installazioni di aziende e designer del settore rivestimenti e materiali.

Gli spazi appena restaurati di Palazzo Zambeccari ospiteranno la mostra dei vincitori dell’A’ Design Award & Competition, che porterà in città una selezione di aziende e progettisti internazionali, e Palazzo De Toschi accoglierà il simposio internazionale, a cura dell’Università di Bologna, intitolato “Wearabil_IT”, per discutere le nuove sfide e le opportunità che la convergenza tra moda e wearable computing può offrire.

L’antico Teatro Anatomico, all’interno della Biblioteca dell’Archiginnasio, è stato eletto spazio per “Dissezioni del quotidiano”, lezioni sugli oggetti in relazione al corpo degli utenti, tenute da Alberto Meda, Marco Zanuso jr. e Marco Zito introdotti da Mario Turci e Flaviano Celaschi.

Galleria Cavour, grazie alla sua vocazione storica di punto d’incontro tra moda, arte e design, ospiterà eventi e installazioni all’interno della luxury gallery e nel temporary store di Giampaolo Gazziero, a firma di Giulio Cappellini e Paolo Castelli.

Le diverse stanze dell’ex Atelier Corradi faranno da showroom per fashion designer internazionali riuniti nella mostra “Fashion & Design”: due mondi che, dialogando in modo produttivo, si contaminano e si reinventano.

Gli spazi incompiuti dell’ex Ospedale dei Bastardini saranno l’affascinante palcoscenico dei vincitori del concorso internazionale “Play Design”, promosso in collaborazione con il Comune di Bologna, IncrediBOL! e la rete delle Città Creative UNESCO, e dei progetti e prototipi elaborati dagli studenti delle università invitate, tra cui il Corso in Design del prodotto industriale e il Corso in Culture e tecniche della moda dell’Università di Bologna, lo IUAV – sede di San Marino, l’Accademia di Belle Arti di Bologna, L.UN.A. Libera Università delle Arti, per citarne alcune. L’area Info e Press point sarà allestita con gli arredi disegnati da Matteo Ragni per Essent’ial.

Palazzo Hydra sarà la sede del progetto fotografico dedicato agli interni di location prestigiose bolognesi, curato da Engel&Voelkers, in collaborazione con Molteni&C e Vitra.

ASPETTANDO Bologna Design Week 2016

Altra novità di questa seconda edizione è il progetto Bologna Design Week Live, una serie di appuntamenti di avvicinamento a BDW 2016, inaugurati a maggio, a cadenza mensile, in collaborazione con Ex Forno MAMbo. Il format è 6 DESIGNER X 5 MINUTI, il tempo utile per sei progettisti di presentare i propri prodotti.

Il prossimo appuntamento BDW dal vivo avrà luogo il 22 settembre 2016, presso il flagship store Molteni & C | Dada , via Murri 56 / b.


PRESS KIT
Testi, immagini ad alta risoluzione e didascalie sono scaricabili al link:
http://www.bolognadesignweek.com/download/

INFORMAZIONI UTILI
// DATE: dal 26 settembre all’1 ottobre 2016, in occasione e con il patrocinio gratuito di CERSAIE, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno.

// ADESIONI: il termine ultimo per la presentazione dei progetti è il 20 luglio 2016.

Contatti per informazioni e invio di progetti: hello@youtool.it

www.bolognadesignweek.com #BolognaDesignWeek

 

Facebook: bologna.design.week

Twitter: @ BDW2015

Google Plus: +Bolognadesignweekpage

LinkedIn: www.linkedin.com/company/bologna-design-week

Instagram: bolognadesignweek

Youtube: Bolognadesignweekpage

Un evento YOUTOOL//design out of the box, in collaborazione con il Comune di Bologna, IncrediBOL! e Confcommercio Ascom Bologna.

Con il patrocinio di: Comune di Bologna, Istituzione Biblioteche Bologna, Archiginnasio, Fondazione Cassa di Risparmio Bologna, Genus Bononiae, Bologna Welcome, CERSAIE, Corso in Design del prodotto industriale, Laurea Magistrale in Advanced Design, Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-architettura, Dipartimento di Architettura, Corso in culture e tecniche della moda – Università di Bologna, Corso in design del prodotto industriale – Università di Ferrara, Accademia delle Belle Arti di Bologna, New Design Center, L.UN.A, ADI Delegazione Emilia Romagna, Urban Center Bologna, Architetti Bologna, GarBo.

sponsor principali : Geberit, Molteni & C | Dada , Pozzi-Ginori, Sapienstone, smart Center da S tarEmilia, Valmori, Visionnaire, Vitra.

Sponsor: Cappellini, Edra, Engel&Voelkers, Lago, Paolo Castelli.

Sponsor tecnici : A ‘Design Award & Competition , Arjowiggins, Bina e salmone, Essent’ial, Franklin & Marshall, Grafiche dell’Artiere, IAAD – Istituto d’Arte Applicata e Design di Torino, MDF, Wall & Decò, WeTrust.

Media partner: Archiproducts, Archiportale, QN – il Resto del Carlino, TRC.

Social Media Partner : Alessio Conti – Social Media & Design Communication.

Condividi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.