Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

02 Apr Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles, il nuovo museo di arte contemporanea, progettato da Diller Scofidio + Renfro è stato inaugurato il 20 Settembre 2015.

Il Broad è un nuovo museo d’arte contemporanea costruito da filantropi Eli e Edythe Broad su Grand Avenue nel centro di Los Angeles . Il museo sarà la casa per i quasi 2.000 opere d’arte in The Broad Art Foundation e collezioni personali Broads ‘, che sono tra i titoli più importanti di arte del dopoguerra e contemporanea in tutto il mondo. Con il suo innovativo concetto di “volta a velo-e-“, il 120.000 piedi quadrati, $ 140 milioni edificio sarà caratterizzato da due piani di spazio della galleria per mostrare le collezioni complete del Broad e sarà la sede della biblioteca in tutto il mondo di The Broad Art Foundation. Il Broad sta anche costruendo una piazza pubblica di 24.000 piedi quadrati adiacente al museo per aggiungere un altro pacco di spazio verde fondamentale per Grand Avenue.

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Eli e Edythe Broad incarnano perfettamente il significato del termine “filantropo”: nel corso di cinque decenni hanno sostenuto e promosso l’istruzione, la ricerca scientifica e numerose iniziative civiche, ma certamente l’arte ha sempre avuto un’attrazione speciale, testimoniata dalla formazione di due delle più importanti collezioni private di arte contemporanea al mondo. La coppia è anche impegnata nel sostegno a importanti musei e istituzioni culturali come il MOMA di New York, il MOCA, il LACMA e UCLA di Los Angeles. Grazie ad una loro donazione, è stato anche di recente inaugurato l’ Eli e Edythe Broad Art Museum, progettato da Zaha Hadid presso la Michigan State University.

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

L’imponente collezione di arte moderna e contemporanea dei Broad, costituita da oltre 2.000 opere – tra cui capolavori di Jasper Johns, Joseph Beuys, Jean Michel Basquiat, Robert Rauschenberg, Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Jeff Koons, Richard Serra, Damien Hirst, Christopher Wool, Cy Twombly, Yayoi Kusama e Jeff Wall (solo per citarne alcuni), necessitava ormai di una propria sede permanente. Da qui nasce l’idea di un nuovo museo di arte a Los Angeles, The Broad Museum per l’appunto.

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

L’architettura del museo
Il nuovo museo progettato dallo studio Diller Scofidio + Renfro segue un concetto interessante che i progettisti hanno sintetizzato con i termini “il velo e la volta” : la volta costituisce il nucleo centrale dell’edificio che ospiterà  gli spazi dei  depositi, gli archivi, i laboratori di restauro e gli uffici amministrativi: al contrario di ciò che accade nei musei “tradizionali” questi ambienti sono visibili dal pubblico attraverso le aperture vetrate che mettono in comunicazione il nucleo con i piani espositivi.

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Attraversata la zona di ingresso, una volta raggiunta la galleria espositiva al livello più alto,  il secondo elemento del progetto si rivela pienamente. Il “velo” è una superficie di luce vibrante, un “esoscheletro poroso”, come DS + R amano definirlo, che avvolge l’intero edificio.
La luce naturale viene filtrata  e rimandata negli ambienti del museo attraverso la particolare tessitura del velo formata da 2.500 pannelli romboidali realizzati in fibra di vetro, cemento armato e acciaio.

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

The Broad rivolge certificazione LEED argento. Con le sue auto stazioni di ricarica elettrica, parcheggi di biciclette, canali di scolo sul tetto indirizzati ai giardini livello della strada che il deflusso del filtro, infissi ad alta efficienza dell’impianto idraulico che aiutano a ridurre il consumo di acqua del 40 per cento, e il suo facile accesso al pubblico transito compreso adiacenza alla nuova metropolitana regionale stazione connettore all’angolo di 2nd Street e Hope Street, The Broad si propone di essere nella parte più alta di musei eco-consapevole ed efficiente.

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Soprannominato “il velo e la volta,” il design del museo fonde i due programmi principali del palazzo: spazio espositivo pubblico e lo stoccaggio che supporterà estese attività di prestito di The Broad Art Foundation. Piuttosto che relegano la memorizzazione allo stato secondario, “la volta” gioca un ruolo fondamentale nel plasmare l’esperienza museale da ingresso per uscire. La sua massa opaca pesante è sempre in vista, in bilico a metà strada nel palazzo. La sua parte inferiore scolpito forme hall sottostante e itinerari di circolazione pubblica. La sua superficie superiore è il pavimento del terzo gallerie pavimento.

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

La volta è avvolto dal “velo”, un porosa, a nido d’ape, la struttura esterna che si estende in tutto l’edificio blocco lungo e fornisce luce naturale filtrata. Il museo “velo” solleva agli angoli, accogliendo i visitatori in una lobby attiva. Il pubblico è quindi trascinato verso l’alto tramite scale mobili, tunnel attraverso la volta, arrivando su quasi un acro di senza colonne spazio della galleria immerso nella luce diffusa. La galleria ha 23- piedi soffitti-alto, e il tetto è sostenuto da travi in ​​acciaio 7-piede-profonde. Partenza dal terzo spazio della galleria piano è un viaggio di ritorno attraverso la volta tramite una scala centrale tortuosa che offre scorci nei vasti possedimenti della collezione.

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

PUBBLICA PLAZA, RISTORANTE E Grand Avenue ARREDO URBANO

servizi pubblici per i quali Broad dispone di una piazza pubblica di 24.000 piedi quadrati adiacente, un nuovo ristorante in fase di sviluppo dal ristoratore Bill Chait, un nuovo segnale di traffico medio-block e pedonale che collega The Broad e piazza pubblica con MOCA e la Scuola Colburn e aggiuntivi miglioramenti Vie. bosque del Plaza di 100 anni gli alberi di ulivo Barouni e l’erba di creare spazio pubblico per i picnic, film all’aperto, spettacoli e eventi educativi. I pedoni potranno utilizzare ampie scale e un ascensore alla fine Hope Street della piazza per accedere Hope Street e il 2 ° pianificato e stazione di Hope Street connettore regionale della metropolitana.

 

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

 

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

 

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

Il Museo Broad la vela e la volta di Los Angeles

 

  • architetti

  • luogo

    221 South Grand Avenue, Los Angeles, CA 90012, USA
  • Architetti esecutivi

  • Squadra Diller Scofidio + Renfro

    Elizabeth Diller, Principal-in-Charge; Ricardo Scofidio e Charles Renfro, progettisti principali; Kevin Rice, direttore del progetto; Squadra: Kumar Atre, Oskar Arnorsson, Ryan Botts, John Chow, Gerardo Ciprian, Robert Condon, Zachary Cooley, Charles Curran, Robert Donnelly, Eliza Higgins, Christopher Hillyard, Michael Hundsnurscher, Matthew Johnson, Robert Loken, Nkiru Mokwe, William Ngo, Matthew Ostrow, Haruka Saito, Daniel Sakai, Andrea Schelly, Anne-Rachel Schiffmann, Zoe Piccolo, Quang Truong
  • Gensler squadra

    Rob Jernigan, Principal-in-Charge; David Pakshong, direttore del progetto;Wendi Gilbert, Architetto; Squadra: Brianna Seabron, Nora Gordon, Greg Kromhout, Yasushi Ishida, Arpy Hatzikian, Marty Borko, Philippe Pare, Robyn Bisbee, Melanie McArtor, Patrice Hironimus, Valentin Lieu, Yupil Chon, Brenda Wentworth, Jae Rodriguez, Robert Garlipp, Jay Hardin, Alexis Denis, Ricardo Moura, Lauren Gropper, Steven Hergert, Pavlina Williams, Evangelique Zhao
  • La zona

    120000.0 FT2
  • Progetto Anno

    2015

 

 

 

 

Condividi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.